Archivio notizie

5-5-2006 Mappets/Taverna del Giglio - Bar Albino 1-3: pagelle (di Renato)

De Francesco: regala il 2-1 al Bar Albino, e gli attenti interventi sfoderati nel resto della gara non gli valgono la sufficienza. Voto: 5.5.
Crema: bene nella fase di contenimento, si produce con efficacia anche in attacco ma ha la colpa di divorare almeno due gol. Voto: 6.
Damiani: le assenze lo costringono ancora a fare il centrale difensivo, ruolo che riesce a svolgere con diligenza e acume tattico. Voto: 6.
Medvet: tende a complicarsi un pò troppo la vita in fase di costruzione; stavolta i suoi proverbiali "out" non incidono. Voto: 5.5.
Manna: gagliardo come sempre, stavolta a scapito della precisione; del reparto avanzato è l'unico a dedicarsi alla fase difensiva. Voto: 6.
Palcic: coglie un palo nel primo tempo, ma per il resto non dà mai l'impressione di pericolosità che è solito mostrare. Voto: 5.5.
Belli: parte bene, con buona verve, procurandosi e trasformando il rigore dell'1-1, poi tende a cercare troppo spesso la giocata difficile ma l'arcigna retroguardia avversa non gli fa sconti. Voto: 5.5.
Vedi dettagli.

5-5-2006 Mappets/Taverna del Giglio - Bar Albino 1-3: commento (di Renato)

Occasione sciupata per la Mappets, che vincendo contro il Bar Albino avrebbe ottenuto la salvezza quasi matematicamente. Contro una squadra rimasta ben presto senza portiere (per infortunio) e ad inizio ripresa addirittura con un attaccante in campo per onor di firma (stiramento anche per lui), Medvet e soci non riescono a capitalizzare questi favori e subiscono una sconfitta tutto sommato evitabile. Una rete casuale (botta da fuori più volte deviata) sancisce l'1-0 dei bianchi, subito rimediato su penalty procurato e realizzato da Belli. Nel secondo tempo il gioco maschio del Bar Albino frena le iniziative dei neri, incapaci di impensierire l'improvvisato portiere avversario, e un'incertezza di De Francesco regala il nuovo vantaggio ai bianchi; il forcing finale della Mappets è poco lucido, e in contropiede l'azzoppato attaccante del Bar Albino trova il modo di segnare il 3-1 e chiudere il match. Per fortuna le altre pericolanti non hanno fatto punti, ma per la salvezza bisognerà sudare fino alla fine.
Vedi dettagli.

3-5-2006 Banca Generali - Mappets 2-3: terza vittoria consecutiva (di Diego)

Con la vittoria di ieri la Mappets conferma il buono stato di forma e termina la seconda fase del torneo conquistando il terzo posto del girone. Ora un nuovo girone attende Pasticier e compagni, contro la seconda e la quarta classificata, per stabilire la classifica finale.
Contro la Banca Generali la Mappets dimentica il brutto 0-3 subito all'andata e si presenta subito concentrata, disputando un buon primo set molto equilibrato. Sul 21 pari però tre banali errori in pochi minuti regalano la vittoria all'avversario. Molto meglio il secondo set, in vantaggio dall'inizio alla fine, che ristabilisce la parità.
Poi la crisi. Inspiegabilmente nel terzo set gli azzurri, forse erroneamente appagati dal pareggio raggiunto, perdono la testa e si ritrovano ben presto sul 9-2. I cambi riparatori non sortiscono l'effetto voluto e il set si conclude in disfatta.
La Mappets ritrova lo spirito giusto a metà della quarta frazione, dopo un inizio ancora da cardiopalma, e si riporta in pari. Il tie-break inizia con un 4-0 per i bianchi, ma grazie alle micidiali battute del presidente Medvet (ben 8 punti in servizio) i nostri riescono a portare a casa la terza vittoria consecutiva.
Vedi dettagli.

30-4-2006 Torneo interno Beach Volley: finali terzo e quarto posto (di Diego)

L'organizzazione comunica la decisione di assegnare un premio anche alle squadre terze classificate. Verrano quindi giocate anche le finali per il terzo e quarto posto di entrambi i gironi in data 12/5, per le quali sono già qualificate le squadre Cesaria/Moro e Damiani/Pasticier.
Le finalissime vengono quindi spostate al 19/5 e il nuovo termine per votare il miglior giocatore/giocatrice/divisa è il 20/5.

29-4-2006 Torneo interno basket 3vs3: decise le magnifiche quattro (di Roberto)

Ultima giornata del torneo e quadro delle semifinaliste deciso. C'era da decidere il primo posto e se lo aggiudica il quartetto Castelletti/Godina/Kiren/Piccini che ha battuto Corso/Gregori/Iurissevich per 51-39. L'ex capolista, priva di Camilli, viene superata al secondo posto da Biloslavo/Brescelli/Petronio/Tirelli D./Tirelli G. che vincono a tavolino contro i "desaparecidos" Andrini (ieri presente)/Covalero/Dussi/Grossi/Iuliano che perdono (sempre a atavolino) anche contro Guerrini/Medvet/Rivierani (assente Pillan), alla prima vittoria nel torneo. Il fanalino di coda viene poi battuto per 45-42 da Favretto/Rigotti/Urizio che riesce ad agguantare l'ultimo posto utile per le semifinali. La fase finale si disputerà in un'unica giornata (venerdì 12 maggio): alle 21 le semifinali Castelletti/Godina/Kiren/Piccini - De Francesco/Favretto/Rigotti/Urizio e Biloslavo/Brescelli/Petronio/Tirelli D./Tirelli G. - Camilli/Corso/Gregori/Iurissevich. A seguire le finali.

29-4-2006 HappyVolley - Mappets 0-3: vittoria a tempo record (di Diego)

Nel ritorno della sfida ormai classica tra Mappets ed HappyVolley gli azzurri riconfermano il risultato precedente, affermandosi con un secco 3-0 che non lascia spazio a dubbio alcuno.
La pressione di avere a disposizione non più di un'ora e mezza per terminare l'incontro sembra giocare brutti scherzi sulla concentrazione iniziale della Mappets, che nella prima metà del primo set si trova costretta ad inseguire l'avversario. Poi finalmente una serie risolutrice di sei punti riesce a far prendere a Manna (oggi nell'inedito ruolo di centrale) e compagni un discreto margine che resterà inalterato fino alla fine del set.
Senza storia il secondo parziale, con l'HappyVolley che non riesce mai ad avvicinarsi abbastanza da impensierire i nostri, come testimonia il punteggio finale. La musica cambia un pò nel terzo set, dove i troppi errori in battuta condizionano la possibilità della Mappets di prendere il largo, e si lotta punto a punto fino alla fine.
Vittoria senza dubbio meritata che porta con sè il terzo posto nella classifica del girone, a conferma del buon periodo di forma fisica e mentale della squadra, che sembra aver ormai raggiunto piena consapevolezza dei propri mezzi.
Vedi dettagli.

29-4-2006 Torneo interno Beach Volley: primi finalisti (di Diego)

Le prime due finaliste sono Armani/Puppin e Ronchin/Manna, è stato questo il verdetto della serata di ieri, nella quale si sono svolte le prime semifinali dei due gironi.
Nel girone omo i gialli si sono imposti su Damiani/Pasticier, ancora una volta eliminati in semifinale, dopo una partita spettacolare nella quale il risultato è stato in bilico fino alla fine.
Nel girone etero Ronchin e Manna grazie ad una buona ricezione riescono a neutralizzare le temutissime battute di Moro e a chiudere l'incontro sul 2-0.
Bisognerà ora attendere una settimana per conoscere il nome degli sfidanti. Grande attesa soprattutto per la "classica" Casco/Damiani-Tedeschi/Petronio, che si affrontano ormai per la quarta volta. In vantaggio i triestini per 2-1.
Per quanto riguarda il premio miglior giocatore/giocatrice/divise, hanno votato circa la metà degli aventi diritto. Ricordiamo quindi che tutti i partecipanti possono votare, indicando i tre migliori giocatori e le tre migliori giocatrici (in ordine di preferenza) e la miglior divisa. L'unica limitazione è che non si può votare se stessi o la propria divisa.

26-4-2006 Mappets - HappyVolley 3-0: vittoria meritata (di Diego)

Contro gli avversari "storici" dell'HappyVolley (le due compagini si sono affrontate già due volte lo scorso anno, quattro contando anche il torneo estivo Pallavolendo) la Mappets tira fuori dal cilindro un'ottima prestazione, chiudendo la partita con un secco 3-0.
Finalmente Tedeschi e compagni partono concentrati da subito, e la partita si gioca tutta punto a punto, a parte il secondo set in cui l'HappyVolley si trova praticamente sempre sotto di quattro-cinque punti.
La vittoria nasce soprattutto dalla precisione della squadra azzurra, che si concede ben pochi errori. La ricezione, il grande cruccio della Mappets di inizio stagione, ora finalmente funziona e i palleggiatori non devono più fare i salti mortali per inseguire il pallone. Così tutta l'azione di attacco ne trae giovamento, come si può notare dai tabellini degli schiacciatori.
Cucchi conferma il suo periodo on fire perfezionando il record, già suo, di punti in partita: 16. Dietro a lui c'è Damiani a 15, e subito dopo Manna, con 12 punti che tre partite fa gli sarebbero valsi il primato.
Tutto sembra dunque andare a gonfie vele per i nostri, che ora dovranno confermare il risultato nella rivincita di sabato pomeriggio.
Vedi dettagli.

26-4-2006 Editoriale: calo fisiologico (di Renato)

La Mappets sembra stanca, soprattutto mentalmente: la sconfitta contro i dominatori della stagione (20 vittorie su 23 gare) ci sta tutta, è l'arrendevolezza dimostrata da Palcic e compagni che preoccupa un pò in vista del rush finale. Per lunghi tratti i neri sono riusciti a non sfigurare, anzi quasi a tenere in scacco la capolista, ma nei momenti di difficoltà (cioè quando il Veliero alzava il ritmo dei suoi attacchi) la squadra è parsa sfilacciarsi come una corda dapprima tesa che poi via via si allenta. Non si è "svaccato" (subendo dieci o più gol) più per demerito degli avanti avversari che per una particolare propensione difensiva dei Mappets. Ancora un punto e probabilmente sarà salvezza (forse potrebbe non essere necessario nemmeno questo), facciamolo quanto prima per non subire brutte sorprese.
Vedi dettagli.

24-4-2006 Pescheria al Veliero - Mappets/Taverna Del Giglio 7-2: commento (di Roberto)

Un tempo ala pari non basta alla Mappets per fermare la capolista Pescheria Al Veliero. Nella prima frazione Manna e compagni si destreggiano bene contro una squadra che gioca e lascia giocare. Palcic porta in vantaggio i suoi quindi il Veliero prende il soppravvento e si porta sul 3-1 ma un gran gol di Belli riporta la Mappets a contatto prima dell'intervallo. Forcing dei neri ad inizio ripresa ma senza frutto e quando la capolista piazza l'uno-due che porta il punteggio sul 5-2 la partita si chiude. La Mappets non corre più, il Veliero non forza più di tanto ma riesce comunque ad ampliare il margine fino al 7-2 finale.
Vedi dettagli.

24-4-2006 Pescheria al Veliero - Mappets/Taverna Del Giglio 7-2: pagelle (di Roberto)

De Francesco: non sempre irreprensibile anche se non commette veri e propri errori. Voto: 6
Massimiliani: dalla sua parte arrivano parecchi pericoli soprattutto nel primo tempo. Voto: 5,5
Medvet: meglio in fase di spinta che in copertura. Peccato faccia il terzino...Voto: 5,5
Urizio: alterna cose buone a cose meno buone. Soffre contro la prima punta avversaria. Voto: 5,5
Crema: corsa e impegno non mancano e tanto basta per cavarsela egregiamente. Va anche vicino al gol. Voto: 6
Manna: forse condizionato da una salute non perfetta, dà comunque il suo contributo in fatto di aggressività. Voto: 6
Palcic: tende a fare più la seconda punta che il centrocampista, lasciando scoperta la squadra. Voto: 5,5
Belli: un gol spettacolare ma è l'unico spunto di una partita nel complesso incolore. Voto: 5,5
Vedi dettagli.

22-4-2006 Torneo Basket 3vs3: la penultima giornata (di Roberto)

Grande bagarre in vetta dove tre squadre si contendono il primo posto. Camilli/Corso/Gregori/Iurissevich affiancano in testa Castelletti/Godina/Kiren/Piccini grazie al doppio successo a tavolino su Andrini/Covalero/Dussi/Grossi/Iuliano, costretti a dare forfait a causa di infortuni e impegni di lavoro e che ora rischiano anche il quarto posto. Camilli e soci salgono così a quota 10 al pari dei B16 che hanno battuto i coriacei Sprepuziati Favretto/Rigotti/Urizio che, privi di De Francesco, hanno tenuto testa oltre le previsioni ai quotati avversari. Partono forte i bianco-gialli (14-0) ma gli Sprepu non demordono e arrivano addirittura al sorpasso sul 29-28. A quel punto Godina e compagni riprendono in mano il match e lo conducono in porto sul 52-39. Può ancora teoricamente puntare al primo posto anche la squadra di Biloslavo/Brescelli/Petronio/Tirelli D./Tirelli G. che ieri ha battuto Cumani/Rivierani, encomiabili nel voler comunque giocare in due soli uomini. Finisce 51-20 non senza polemiche: da una parte si lamenta una difesa troppo arcigna, con continui raddoppi sul portatore di palla approfittando dell'uomo in più, dall'altra un eccessivo ricorso ai falli.

22-4-2006 Torneo interno Beach Volley: anticipo orari semifinali (di Diego)

L'organizzazione comunica che per motivi logistici le semifinali di venerdì 28 aprile verranno anticipate di un'ora. Il nuovo orario è dunque:

  • 20.30 Armani/Puppin-Damiani/Pasticier
  • 21.15 Ronchin/Manna-Cesaria/Moro
Spogliatoi e palestra saranno liberi già dalle ore 20, quindi i partecipanti sono caldamente invitati a sfruttare al meglio questi 30 minuti offerti dal custode per riscaldarsi, in modo da iniziare le partite quanto prima.
E' molto probabile inoltre che anche le semifinali del 5 maggio e le finalissime del 12 maggio subiranno lo stesso cambio di orario.

20-4-2006 Trans Euro - ASD Mappets/Taverna del Giglio 85-59: commento (di Roberto)

Dura solo tre quarti la speranza della Mappets di raccogliere la seconda vittoria consecutiva nel girone di consolazione del Memorial Degrassi. Gli amaranto crollano nel finale dopo una gara equilibrata per lunghi tratti. Partenza discreta con Piccini sugli scudi ma un passaggio a vuoto permette al Trans Euro Trasporti di allungare sul 18-11 al primo intervallo. Nel secondo quarto si vede la miglior Mappets che, con i canestri di Godina e Urizio, ricuce lo strappo e si porta in vantaggio chiudendo poi la frazione sotto di un solo punto (30-29). La squadra però cala alla distanza e fatica a contenere la superiorità fisica degli avversari anche se, quando mancano 10' al termine, la partita è ancora aperta sul 56-47 per i giallo-blu. Il quarto periodo vede una Mappets in debito d'ossigeno e il tentativo di passare alla difesa a uomo peggiora le cose: in apertura di quarto arriva il parziale che stronca le velleità amaranto e chiude il match. Il punteggio finale di 85-59 non lascia dubbi sul verdetto del campo anche se è forse troppo severo per la squadra di capitan Rivierani.
Vedi dettagli.

20-4-2006 Trans Euro - ASD Mappets/Taverna del Giglio 85-59: pagelle (di Roberto)

Amodio: troppa frenesia quando si ritrova con il pallone tra le mani. Non riesce ad incidere. Voto: 5
Cumani: sotto canestro non è facile ma l'impegno non manca e nel finale viene premiato con un paio di buoni canestri. Voto: 6
Piccini: parte alla grande poi gli prendono le misure. Ma è l'unico che sotto i tabelloni tiene botta. Voto: 7
Godina: i lunghi avversari lo costringono spesso ad alzare la parabola. Per tre quarti il gioco gli riesce poi deve alzare bandiera bianca. Voto: 7
Rigotti: compie il suo dovere con buona diligenza, soprattutto in difesa. Esaltante una simulazione di sfondamento con l'avversario a due metri. Voto: 6
Rivierani: discreta partenza poi con il passare dei minuti esce progressivamente dalla partita. Voto: 5,5
Urizio: percentuali non esaltanti ma sono i suoi tiri ad aprire un po' la difesa e a portare l'illusosio vantaggio nel secondo quarto. Voto: 6
Kiren: soffre molto la maggiore statura dei lunghi avversari. Condizionato presto dai falli, non riesce a dare la sua impronta al match. Voto: 5
Castelletti: si prende le sue conclusioni e le manda a bersaglio. Il suo compito lo svolge fino in fondo. Voto: 6,5
Vedi dettagli.

19-4-2006 Mappets - Eagles 2-3: sconfitta di misura (di Diego)

Contro un'avversaria abbastanza rinnovata rispetto all'andata, la Mappets è costretta ad arrendersi all'ultimo punto.
Le ferie pasquali sembrano farsi sentire sulla concentrazione degli azzurri, che cominciano a giocare solo quando sentono il fiato sul collo. E' così che i primi due set si concludono sul 2-0 per gli Eagles, complici i troppi errori in ricezione e in battuta dei Mappets.
La musica cambia nel terzo set, dove finalmente si rivede un gioco fluido e pulito e soprattutto le battute terminano tutte nel campo avversario, rendendo possibili break di 4-5 punti anche per Pasticier e compagni. Da questo momento sale in cattedra Cucchi, top-scorer della partita con 13 punti (nuovo record Mappets), che schiaccerà a terra parecchi palloni fondamentali, coadiuvato nel ruolo di martello da Manna.
Il terzo e quarto set sfilano via in modo similare, con un incontrastato dominio Mappets, e col punto del 2-2 nato dal primo pallonetto in carriera di Rainis, oggi in gran spolvero.
Il tie break si gioca punto su punto, anche se gli Eagles riescono a indovinare una serie di battute che li porta presto sul 9-6. Dopo qualche cambio palla, gli azzurri si ritroveranno in battuta sul 14-12 per gli avversari, ma grazie alla freddezza di Damiani riusciranno a portarsi sul 15-14. Dopodichè, si sa, le lotte punto a punto possono finire in qualsiasi modo, e purtroppo la Mappets non ha saputo sfruttare le tre palle match avute a disposizione. Gli avversari invece chiudono la partita alla prima occasione, sul 19-17.
La Mappets conquista così un punto in classifica, una sorta di consolazione per il rimpianto di aver cominciato la propria partita dopo due set.
Vedi dettagli.

18-4-2006 Pasquetta Mappets: trionfano Massimiliani e nonna Maria (di Roberto)

Giornata conviviale ieri per un nutrito gruppo Mappets. All'osmiza Zigon di Sgonico si sono radunati una trentina di atleti, oggetti e simpatizzanti davanti ai classici affettati, prelibati dolci ed a qualche bicchiere di vino. Grande attesa per l'estrazione dei biglietti vincenti della lotteria di beneficienza che ha visto Marco Massimiliani e nonna Maria aggiudicarsi ben due premi a testa. Questo l'elenco dei vincitori: femminile 6o 60 nonna maria 5o 28 paola rossi 4o 69 sarah tedeschi 3o 01 claudia tirelli 2o 19 nonna maria 1o 23 maria grazia manna maschile 6o 85 marco massimiliani 5o 38 marco massimiliani 4o 82 rivierani willi 3o 80 giulio tirelli (ceduto a 79 enrico fracasso) 2o 74 simone grossi 1o 24 manuel camilli Il dopo-osmiza si è svolto nell'area della Foiba di Basovizza. Apertura dedicata al calcio per poi passare al momento musicale con un'ottima performance di Matteo Rivierani alla fisarmonica (gustosi gli stacchetti di Porta a Porta). Gran finale con la pallavolo che ha visto impegnati anche gli anti-oggetti Urizio e Rivierani.

15-4-2006 Torneo interno Beach Volley: calendario semifinali (di Diego)

Viene oggi ufficializzato il calendario delle semifinali, già pubblicato nella pagina del torneo interno. Tutte le partite si giocheranno alla Stuparich.

  • Venerdì 28/4 ore 21.30 Armani/Puppin-Damiani/Pasticier
  • Venerdì 28/4 ore 22.15 Ronchin/Manna-Cesaria/Moro

  • Venerdì 5/5 ore 21.30 Manna/Medvet-Godnich/Ronchin
  • Venerdì 5/5 ore 22.15 Casco/Damiani-Tedeschi/Petronio
Vista l'importanza delle partite, tutti i partecipanti sono invitati alla massima puntualità. Ricordiamo che l'ora indicata è quella di inizio partita, l'accesso negli spogliatoi è possibile già 15 minuti prima.
Ricordiamo inoltre che chi non avesse ancora comunicato all'organizzazione i propri voti per i premi miglior giocatore, miglior giocatrice e miglior divisa potrà farlo fino a domenica 14 maggio.

13-4-2006 Mappets/Taverna Del Giglio - Terminal Fernetti 1-6: commento (di Roberto)

Troppo rabberciata la Mappets per riuscire a tenere testa al quotato Terminal Fernetti. Senza Belli, Crema e Manna e con De Francesco arrivato a partita iniziata, la squadra ieri in maglia rossa non è riuscita a proseguire nella sua striscia positiva, uscendo sconfitta per 6-1. Inizio in sei uomini per la Mappets, con Urizio in porta in attesa dell'arrivo del portiere titolare. Eppure non va così male perchè quando De Francesco prende il suo posto tra i pali il punteggio è ancora di 0-1 per i nero-blu. Ma un paio di sciocchezze difensive consentono al Terminal Fernetti di allungare e portarsi sul 3-0 all'intervallo. La Mappets prova a cambiare marcia nella ripresa ma senza il suo bomber fatica a rendersi percicolosa; dopo la rete del 4-0, è Palcic su punizione a firmare il gol della bandiera. La partita però non si riapre, il Terminal infila altre due reti, la Mappets sciupa qualcosa di troppo (compreso un rigore parato a Palcic) e il 6-1 finale risulta forse troppo pesante anche se nella sostanza la sconfitta è meritata.
Vedi dettagli.

13-4-2006 Mappets/Taverna Del Giglio - Terminal Fernetti 1-6: pagelle (di Roberto)

De Francesco: arriva tardi e ci mette un po' ad entrare in partita, pur senza errori particolari. Si riscatta con qualche buon intervento. Voto: 6
Massimiliani: prestazione che sarebbe senza infamia e senza lode ma l'erroraccio sul gol del 3-0 la inficia. Voto: 5
Damiani: la punta avversaria è un osso duro, lui interviene spesso in anticipo ma qualche volta paga dazio atleticamente. Sciupone da attaccante Voto: 6
Petronio: non gioca da tanto e all'inizio si vede. Prende confidenza con il passare dei minuti. Voto: 6
Medvet: non fa mancare l'impegno e la corsa a centrocampo anche se non riesce ad entrare nel vivo del match. Voto: 5,5
Palcic: segna un gol su punizione ma pecca spesso di eccessivo egoismo. Ha fatto partite migliori. Voto: 5,5
Urizio: prima portiere, poi attaccante, infine difensore centrale. Fa quello che può tra i pali, spaesato per il resto del match. Voto: 5,5
Vedi dettagli.

13-4-2006 I regolamenti e i tornei amatoriali (di Diego)

Un torneo come quello cui partecipa la Mappets pallavolo, per quanto amatoriale, è pur sempre un torneo molto ben organizzato con tanto di regolamento chiaro ben visibile sul sito ufficiale www.voleada.net.
Ci sono squadre che si prodigano e fanno di tutto per rispettare tale regolamento, come appunto la Mappets, ed altre che in onore dello "spirito amatoriale" prendono tutto alla leggera dando per scontata la possibilità di introdurre nuove regole atte a svincolarsi dal suddetto regolamento. E' superfluo aggiungere che l'organizzazione deve la buona riuscita del torneo alle prime, e non alle seconde.
Il punto 1 (addirittura il primo!) del regolamento dice:
1. Il torneo è obbligatoriamente misto. Le squadre dovranno scendere in campo con almeno due atlete di sesso femminile, pena la sconfitta a tavolino con il peggior punteggio possibile.
Nessuno sportivo, amatoriale o meno che sia, compie un fatto grave quando mette in atto il regolamento. E' fatto grave invece, nonchè offensivo verso l'organizzazione, inventarsi regole sbrigative per rimediare ad una propria condizione di irregolarità, penalizzante o meno che sia (è da dimostrare che giocare in cinque sia penalizzante rispetto al giocare in sei).
Riguardo al torneo estivo del molo IV, resta la curiosità di cosa prevedesse il regolamento a riguardo, ma soprattutto se tale regolamento esistesse o meno.

13-4-2006 L'intervento: la sportività non è da oggetti (di Roberto)

Si può sorvolare su tutto, anche sulla cronica mancanza di pagelle. Ma la totale mancanza di sportività è un fatto piuttosto grave quando si parla di sport amatoriale. Non accettare di misurarsi sul campo contro un avversario che si autopenalizza davanti all'impossibilità di rispettare le regole è pratica di dubbio gusto. Le regole sono regole e siamo tutti d'accordo ma venire incontro agli avversari dovrebbe essere la prima regola dello sport amatoriale. Un aneddoto spiega il concetto: in un torneo estivo giocato in Molo IV una squadra è costretta a rinunciare ad un giocatore per un infortunio piuttosto serio. L'organizzazione, attraverso lo speaker, annuncia la vittoria per rinuncia dell'altra squadra la quale immediatamente si prodiga per continuare comunque il match, poi vinto comunque ma sul campo. Dimenticavo, la squadra che ha permesso agli avversari di continuare la partita era composta da tre Mappets (Renato De Francesco, Daniele Favretto e Roberto Urizio) e lo sport in questione era il basket (tre contro tre). Un altro pianeta in quanto a stile.

12-4-2006 Sgrunt - Mappets 0-3: vittoria a tavolino (di Diego)

Poco da dire su questa partita che riporta la sezione pallavolo a +1 sul basket, se non che la grande attesa di alcuni azzurri di disputare un bell'incontro nella vecchia palestra dell'Oberdan è stata vanificata dal mancato schieramento in campo da parte degli avversari del numero minimo di ragazze, due.
Su questo punto il regolamento è molto chiaro, e così alla Mappets non è rimasto che giocare un'amichevole, finita sul 3-2 per gli avversari, da cui si sono potute trarre poche indicazioni, visto il clima non competitivo.
Cucchi e compagni si portano così a nove punti in classifica, a due punti dal terzo posto.
Vedi dettagli.

11-4-2006 Editoriale: pallavolo-basket 2-2 (di Renato)

Tanto per rinfocolare un pò la polemica (sottolineamo subito: goliardica, per chi non dovesse interpretarla in tal senso) tra pallavolo e basket: grazie al successo contro l'Holiday, Godina e compagni riescono a pareggiare il computo di vittorie stagionali nel derby, tutto interno alla ASD Mappets, tra gli sport delle palestre. La vittoria del basket, va precisato, arriva anche per il livello non eccelso degli avversari; senza dubbio la Mappets sembra più a proprio agio nel girone di consolazione del Memorial Degrassi. Ma va altresì sottolineato come gli amaranto abbiano dato prova di "maturità agonistica", nel senso che una cosa è potersi giocare una partita alla pari, ben più difficile è vincerla: e il +13 finale parla di una autorevolezza nella gestione della gara che rappresenta una piacevole sorpresa per l'universo cestistico Mappets.
Vedi dettagli.

11-4-2006 Holiday - ASD Mappets/Taverna del Giglio 50-63: commento (di Renato)

La Mappets centra la vittoria nella prima gara della seconda fase del Memorial Degrassi. Contro l'Holiday scende in campo una formazione largamente rimaneggiata dalle assenze di Urizio, Kiren, Covalero e Dussi, ma l'innesto di Piccini regala nuove soluzioni in attacco e consente di strappare la vittoria ad un avversario comunque abbordabile (e presentatosi in sette uomini). Partono bene gli amaranto (6-0), ma l'Holiday rientra e sorpassa (7-6); inizia da qui una sfida punto a punto, che dopo il -3 per la Mappets a fine primo quarto (14-17) vede Rivierani e soci avanti di sette all'intervallo lungo (33-26); terzo quarto equilibrato, con attacchi veloci e difese arcigne, al 30' è 46-41 per la Mappets. L'ultimo quarto è disputato giudiziosamente dagli amaranto, che pur gravati di molti falli riescono a difendere duro e a ragionare in attacco (grazie al fosforo di Godina e alla precisione di Piccini), chiudendo in scioltezza sul +13. Tutti gli otto Mappets si iscrivono a referto: questo dato statistico suggella una prestazione collettiva di buon spessore, cui si dovrà dare seguito per chiudere in crescendo la stagione cestistica.
Vedi dettagli.